L.R. 45/2013 – CONTRIBUTI DALLA REGIONE PER FAMIGLIE E LAVORATORI IN DIFFICOLTA’ .

La Regione Toscana, per contrastare il disagio sociale dovuto all’attuale congiuntura economica, ha istituito per il triennio 2013-2015  una    serie di interventi di sostegno finanziario in favore delle famiglie e dei   lavoratori in difficoltà,  prevedendo un contributo per le seguenti categorie di cittadini:  Nuovi Nati, adottati e collocati in affido preaLOGO REGIONEdottivo – Famiglie numerose (con almeno 4 figli) – Famiglie con figlio disabile -Microcredito per lavoratori che non ricevono stipendio od ammortizzatori sociali da oltre 2 mesi. I contributi di cui ai primi 3 punti sono pari  ad € 700,00 e  vengono  erogati annualmente o “una tantum”.La soglia I.S.E.E. che dà diritto alla concessione di contributi è non superiore ad   € 24.000,00. I moduli di domanda possono essere scaricati nei links sottostanti  o dal  sito  della Regione Toscana all’indirizzo:

http://www.regione.toscana.it/cittadini/welfare/toscana-solidale 

LE DOMANDE DEVONO ESSERE PRESENTATE AL PROTOCOLLO COMUNALE 
ENTRO IL 31 GENNAIO DELL’ANNO SUCCESSIVO A QUELLO PER IL QUALE E’ RICHIESTO IL CONTRIBUTO,  OPPURE GESTITE DIRETTAMENTE DAL CITTADINO  ATTRAVERSO LA PROCEDURA INFORMATICA ATTIVABILE CON LA CARTA SANITARIA.

DOMANDA NUOVI NATI  DOMANDA FAMIGLIE NUMEROSE    DOMANDA DISABILI   All D privacy

 

SERVIZIO CIVILE – COMUNICAZIONE IMPORTANTE PER I GIOVANI CHE HANNO PRESENTATO DOMANDA PER IL SERVIZIO CIVILE REGIONALE

servizio-civile-regione-toscana5.jpgLo sportello Giovani Sì,  ha segnalato che coloro che hanno fatto domanda per il servizio civile regionale possono presentare domanda anche per quello nazionale. La scadenza prevista per il bando nazionale è il 4 novembre. Pubblichiamo il link al quale i giovani possono collegarsi per avere informazioni in merito:

http://www.squarciagola.net/2013/10/11/servizio-civile-nazionale-2013/#content

Ulteriori informazioni : Martina Diletta Cecconi – Giovanisì. Progetto per l’autonomia dei giovani della Regione Toscana Infopoint (Provincia di Lucca) mail. (lucca.provincia@giovanisi.it)

www.giovanisi.it

– Numero verde 800098719 (lun-ven dalle 9.30 alle 16) Per conoscere e seguire le opportunità, le iniziative, i progetti, le proposte del progetto Giovanisì, iscriviti alla newsletter (http://www.giovanisi.it/accedi-al-portale/) seguici su Facebook(http://www.facebook.com/GiovanisiRegioneToscana) e Twitter (https://www.twitter.com/giovanisi)

AUTORITA’ IDRICA TOSCANA – QUESTIONARIO ON LINE ENTRO 31/10/2013

L’ Autorità Idrica Toscana ha pubblicato un questionario on line riguardante il servizio idrico della nostra Regione  con lo scopo di  coinvolgere direttamente i cittadini nel processo migliorativo del servizio stesso,  a propria tutela.  Il Questionario potrà essere compilato on line ENTRO IL 31/10/2013.  Nella parte sottostante, la nota dell’ Autorità Idrica Toscana ed il link di collegamento al questionario.

“Sul tema dell’acqua c’è ormai un’attenzione forte da parte della cittadinanza, perciò l’ Autorità Idrica Toscana (in accordo con i Comuni toscani e le società di gestione del servizio idrico) ritiene utile coinvolgere cittadini e utenti nella nuova realizzazione di uno schema generale della Carta del Servizio che poi ogni gestore di zona dovrà attivare per il proprio rapporto con gli utenti. SI APRE COSI’ LA CONSULTAZIONE PUBBLICA SU ALCUNI ASPETTI COMMERCIALI DEL SERVIZIO IDRICO.  Qui  http://www.autoritaidrica.toscana.it/news/questionario-sulla-regolazione-commerciale-del-servizio-idrico    puoi votare ed esprimere le tue preferenze su alcuni importanti aspetti della fornitura del servizio. (Sarà possibile compilare il questionario fino al 31 ottobre 2013).”

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI COMUNALI DAL 01/11/2013.

orario-ufficio-nuovo.jpgIn attuazione della Delibera di Giunta Comunale n. 57 del 14/10/2013, immediatamente eseguibile, avvisiamo che a far data dal 01/11/2013, gli uffici comunali resteranno CHIUSI AL PUBBLICO nella giornata del MERCOLEDI’, come meglio specificato nella tabella pubblicata di seguito.  La modifica si è resa necessaria al fine di permettere al personale dipendente di portare avanti il lavoro interno, sempre più impegnativo e che necessita di procedure telematiche lunghe e laboriose.

ORARIO

1 29 30 31 32 33 40