Funghi, nuove norme per la raccolta.

Nuove norme, più semplici e omogenee su tutto il territorio regionale, per la raccolta dei funghi. la Legge Regionale n. 16/1999 che disciplina l’attività di raccolta dei funghi epigei spontanei è stata modificata dalla Legge Regionale n. 58/2010, entrata in vigore il 1° Gennaio 2011, e da ultimo dalla Legge Regionale n. 10/2011. Per la raccolta dei funghi sul territorio toscano occorre l’autorizzazione che viene Rilasciata dalla Regione Toscana e non più dal Comune di residenza del richiedente.AUTORIZZAZIONE.

L’autorizzazione alla raccolta è costituita dalla ricevuta di versamento degli importi previsti, sul conto corrente postale n. 6750946, intestato all’Amministrazione regionale.

La ricevuta deve riportare la causale “raccolta funghi” e le generalità del raccoglitore e va portata con sè al momento della raccolta, insieme a un documento di riconoscimento.

I dati della persona che effettuerà la raccolta devono essere riportati sul bollettino in tutte le parti che lo compongono; nel caso di versamento affettuato da chi esercita la potestà genitoriale per conto di minori di diciotto anni, devono essere riportate le generalità del minore.

RESIDENTI IN TOSCANA.

I residenti in Toscana devono versare 13 euro per un’autorizzazione valida sei mesi oppure 25 euro per un anno; tali importi sono ridotti della metà per chi risiede nei territori classificati montani ai sensi della Legge 991/1952.

 LA RACCOLTA PER I TURISTI.

I non residenti in Toscana possono scegliere tre opzioni di pagamento per le autorizzazioni alla ricerca e raccolta funghi, valide su tutto il territorio regionale:

  • 15 euro per un giorno;
  • 40 euro per sette giorni consecutivi;
  • 100 euro per un anno;

nella causale, dopo la dicitura “raccolta funghi”, i non residenti in Toscana devono indicare obbligatoriamente la data di fruizione nel caso di autorizzazione giornaliera o la settimana nel caso di autorizzazione su sette giorni.

Per le autorizzazioni annuali la validità decorre dal giorno in cui è stato effettuato il pagamento.

 VERSAMENTI EFFETTUATI ENTRO IL 2010.

 Le autorizzazioni acquisite dai residenti in Toscana entro il 31/12/2010 mantengono la loro validità fino alla loro naturale scadenza (6,12 o 36 mesi dalla data del versamento).

le autorizzazioni turistiche sono decadute il 31/12/2010.

Restano invariate tutte le altre norme (tempi, modalità e quantitativi giornalieri) che regolano la raccolta da parte dei residenti e non residenti.

 Per informazioni, è possibile rivolgersi all’URP della Regione Toscana, al numero verde 800-860070

Piano Strutturale

STRATEGICA (VAS) DEL PIANO STRUTTURALE L.R 10/2010

 

Modifiche e integrazioni al Documento Preliminare

Pubblicazione B.U.R.T. avviso per Consultazioni sul Rapporto Ambientale e Sintesi non Tecnica

Rapporto ambientale e Sintesi non tecnica

Valutazione degli effetti ambientali delle previsioni del Piano Strutturale

Valutazione integrata delle previsioni insediative dello strumento urbanistico vigente non attuate  e confermate

Studio di incidenza in relazione al SIR B05

AVVISO

Attività di pubblicizzazione degli elechi di particelle sulle quali ricadono fabbricati  che non risultano dichiarati al Catasto ai sensi dell’art. 2, comma 33, del Decreto Legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni.

 Elenco particelle pdf.PDF

Modello modello.pdf

1 190 191 192 193 194